Problemi digestivi

Sindrome dell'intestino irritabile e disturbi intestinali

In Italia, milioni di persone soffrono di disturbi intestinali come la sindrome dell'intestino irritabile.

Questi problemi possono includere costipazione (meno di tre movimenti intestinali alla settimana),

diarrea (più di tre feci sciolte o acquose al giorno), gonfiore o mal di stomaco.

Molti di questi disturbi sono dovuti ad uno squilibrio tra batteri benefici e batteri indesiderati nel nostro intestino. Ciò significa che non hanno un'origine strutturale e possono essere alleviati ripristinando l'equilibrio intestinale.

Il tuo intestino non ti dà tregua?

Il nostro intestino sa più di noi che il nostro cervello. E'anche l'organo immunitario numero 1.

 

Ciò è dovuto alle funzioni dei batteri intestinali, a lungo sottovalutate.

 

Solo negli ultimi anni, grazie a numerosi studi scientifici, è stata stabilita l'importanza dei batteri per la nostra salute.

 

In realtà, fanno molto di più che controllare la nostra digestione. Nel corso di diversi milioni di anni, l'evoluzione dell'umanità ha portato a fenomeni benefici di adattamento che, oltre alla digestione, promuovono anche la lotta contro gli agenti patogeni e il rafforzamento del sistema immunitario.

 

Non tutti i batteri nel nostro intestino sono benefici. Una flora intestinale equilibrata e sana è costituita principalmente da batteri utili, che hanno un impatto positivo sull'organismo, ma anche da alcuni batteri indesiderati, che al contrario, hanno un impatto negativo.

 

Questi possono essere il punto di partenza per i problemi intestinali, che possono svilupparsi nella

sindrome dell'intestino irritabile.

Identificazione dell'infiammazione intestinale
E trattamento adeguato

Spesso interpretiamo male i nostri sintomi, li ignoriamo o cerchiamo di curarli noi stessi. Ma questo non è sempre il modo giusto di agire.

Se li trattiamo male, i sintomi possono intensificarsi, l'infiammazione può diffondersi in altre zone dello stomaco o dell'intestino e diventare cronica.

Molte forme di infiammazione intestinale sono facilmente trattabili se una diagnosi corretta è stata fatta in precedenza.

 

A seconda della gravità e del tipo di infiammazione, si possono prendere in considerazione diverse opzioni di trattamento, che vanno dall'integrazione ai trattamenti allopatici.

 

In caso di infiammazione intestinale cronica, i sintomi spesso si manifestano a episodi. Poiché la guarigione è rara, la malattia di Crohn o la colite ulcerosa sono trattate con trattamenti che indeboliscono gli episodi. L'obiettivo è quello di inibire l'infiammazione, limitare il più possibile il dolore e prevenire crampi e diarrea.

Squilibrio intestinale
Quali sono i motivi?

Uno squilibrio della flora intestinale può essere indotto da situazioni persistenti di stress fisico e/o mentale, dalla mancanza di attività fisica, così come da farmaci, come gli antibiotici.

Allo stesso modo, le cattive abitudini alimentari, il consumo di alcol e il fumo non devono essere presi alla leggera, in quanto favoriscono i problemi intestinali e lo sviluppo della sindrome dell'intestino irritabile.

Inoltre, questo può portare allo sviluppo di reazioni autoimmuni, immunodeficienza, intolleranze alimentari, sovrappeso, adiposità e persino disturbi mentali.

È quindi importante mantenere l'equilibrio della flora intestinale. Questo inizia con uno stile di vita sano. Chiedetevi se mangiate in modo sufficientemente sano ed equilibrato, se vi concedete

abbastanza tempo per mangiare e se la vostra dieta è sufficientemente diversificata.

Anche i prodotti prebiotici e probiotici possono contribuire a compensare uno squilibrio. Per saperne di più, cliccate qui. Tuttavia, prima di utilizzare tali integratori alimentari, è consigliabile analizzare la flora intestinale per scoprire quali batteri possono mancare. Si può quindi intervenire in modo mirato con prodotti prebiotici e probiotici adeguati.

Vivi l'esperienza
GniomCheck
Vivi l'esperienza
GniomCheck

Ordina oggi stesso e ricevi il tuo kit a casa entro 48 ore.

Image non contractuelle

 

Copyright © 2020 Physioquanta Tous droits réservés.

 

Conditions générales de ventes  | Mentions légales |  Protection des données | Utilisation des cookies | Bon de commande

GniomCheck n'est pas un produit médical mais un produit "lifestyle". Ni les informations fournies par Physioquanta, ni les probiotiques recommandés, ne sauraient se substituer à des conseils médicaux et ne servent pas à guérir des maladies. Veuillez consulter votre médecin si vous avez des questions sur votre santé.

  • Noir Icône Instagram
  • Black Facebook Icon
  • Black YouTube Icon